Da qualche tempo a questa parte avevo voglia di un bel panino morbido da hamburger, il quale poi si presta bene a qualunque utilizzo, sia per la colazione con marmellata e burro, sia per un pranzo al sacco sul mare, farcito con prosciutto cotto e maionese oppure tonno, pomodoro e insalata.
Per il momento lascio da parte l’hamburger, perchè per prima cosa non posso mangiarlo al sangue (causa non immune alla toxoplasmosi, ma poi ho scoperto che potevo congelare tutto e mangiarmelo uguale, va bè..alla prossima!)e poi perchè fa caldo e la carne non mi va, soprattutto se devi mangiare una soletta di scarpe, che ti cresce in bocca.
Inizialmente ho cercato tra gli scaffali del supermercato, non mi sono mai cimentata con la panificazione (tranne una volta la pizza e la focaccia, con buoni risultati ma insomma il pane è una bella sfida) però ho trovato solo degli ottimi prodottini farciti come sempre dall’immancabile olio di palma, conservanti e schifezze varie.
E allora ho acceso il computer, ho cercato un pò nel web, e poi, seguendo da tempo il blog di Laurel Evans Un’Americana in cucina, ho deciso di provare la sua versione dei buns. Chi meglio di lei per una ricetta American Style?

Gli ingredienti che riporto di seguito sono presi dal suo sito. Con questo impasto potrete preparare 8 panini grandi:

180 ml d’acqua calda
30 g di burro, ammorbidito
1 uovo
450 g di farina
50 g di zucchero (io ho messo lo zucchero di canna)
1 cucchiaino di sale
1 bustina di lievito di birra secco (io ho usato un cubetto di lievito di birra fresco, come consigliato da Laurel stessa nei commenti postati sotto la sua ricetta)

Per la copertura:

1 uovo sbattuto con un cucchiaino d’acqua
semi di sesamo (non ce li avevo in casa e quindi non ce li ho messi)

20150621_152257

In una ciotola ho mescolato tutti gli ingredienti per l’impasto, poi l’ho trasferito sul tavolo e l’ho lavorato per una decina di minuti fino a che non è diventato omogeneo, liscio e soffice. Non vi dico la soddisfazione di vedere del pane prendere forma nelle mie mani.
Poi l’ho rimesso nella ciotola, leggermente unta di olio e l’ho coperto con un canovaccio. Laurel consiglia di lasciarlo lievitare per 1 o 2 ore, finche’ raddoppia di volume. Io l’ho lasciato 2 ore.

Dopo l’ho sgonfiato leggermente, ho fatto un panetto e l’ho tagliato in 8 pezzi, cercando di farli più o meno tutti della stessa dimensione, volendo si può usare anche una bilancia. Quando ho finito, ho disteso tutti i futuri panini su una teglia leggermente unta di olio, li ho coperti e li ho lasciati lievitare per un’altra ora, in modo che si rigonfiassero ben bene.

Ho acceso il forno a 190°C. Ho spennellato i panini con l’uovo sbattuto con un cucchiaino d’acqua, e se li avete in casa, spolverate con i semi di sesamo.
E via nel forno già caldo finche’ sono dorati, per circa 15 minuti. Controllateli di tanto in tanto, perchè non tutti i forni sono uguali e cuociono in un batter d’occhio!!!

20150621_152631

Adesso non dovrete far altro che aspettare che freddino per poterli gustare come meglio preferite!
Questi panini sono molto fragranti e soffici, si mantengono per circa un giorno. Io li ho preparati il pomeriggio della domenica e li ho consumati per il pranzo al mare del lunedì ed erano ancora morbidi. Alcuni invece li ho messi nel congelatore, pronti per essere rinvenuti e consumati.

20150621_154354

Grazie a Laurel per questa buonissima ricetta e alla prossima!!!

Loulou