Crea sito

E alla fine..Kinder Brioss sia!

Eccomi dopo millemila giorni!La mia vita da mamma scorre da tra nanne, pappe, cambio pannolini e adesso, gioco!cubi morbidi, fattorie parlanti e cesti dei tesori. Ragazze, il cesto dei tesori è veramente l’invenzione del secolo e secondo voi, cosa adora di più mio figlio tra le varie scelte proposte??mestole di legno e marise!!Quando cuocio un dolce in forno rimane incantato di fronte alla lucetta e mi osserva rapito mentre impasto..non sempre in realtà..ma diciamo che me lo permette di tanto in tanto!E soprattutto è importante che io trovi da fare ricette veloci!!
Tempo fa, grazie anche alla collaborazione di mia mamma, sono riuscita a fare i kinder brioss!ho provato diverse ricette, ma quella che vi propongo è quella di Misya.
Ho voluto provare a farli perchè sono la merendina che più ho amato quando ero bambina (tant’è che una volta, avrò avuto circa 8/9 anni, mi lasciarono a casa da sola e uno tira l’altro, ne feci fuori 9..in una scatola da 10..ero stata magnanima con l’ultimo!!ahahaha) e che in tutta verità di tanto in tanto compro e mi concedo. Si, lo so che adesso ci mettono l’olio di palma, ma a volte non riesco proprio a dire di no e quindi mi son detta: “Provo a farmeli da me, almeno sono genuini di sicuro!”
Non sono difficili da preparare, ma devo essere onesta, ci vuole un pò di tempo, perchè è un impasto che ha bisogno di qualche ora di lievitazione.

Gli ingredienti:
400 gr di farina 00
100 gr di zucchero
40 gr di burro
20 ml di olio di semi
2 tuorli
170 ml di latte
10 gr di lievito di birra
1 pizzico di sale
1/2 cucchiaino di essenza di vaniglia (non ce l’avevo in casa e quindi non l’ho messa)

PhotoGrid_1456344068609

Premetto che la planetaria non è ancora arrivata a casa mia quindi ho rivisitato la ricetta originale per chi prepara i dolci manualmente. Per prima cosa ho messo il lievito dentro un pò di latte per farlo sciogliere. In una ciotola a parte ho messo i due tuorli insieme allo zucchero e li ho montati, poi ho aggiunto l’olio di semi, il burro sciolto a bagnomaria e il restante latte. Ho aggiunto il lievito e infine poco a poco la farina (e il sale). A questo punto l’impasto inizia a prendere forma e quindi vi ritroverete con una palla non tanto omogenea, mettetela sulla spianatoia e dateci dentro di olio di gomito fino ad ottenere una bella pallina liscia.
Adesso prendete la pallina e mettetela dentro una ciotola a lievitare fino a che non sarà raddoppiata di volume (ci vorrà circa un paio d’ore).

Passate le due orette, riprendete l’impasto, e stendetelo come se fosse una pizza, dandogli la forma di un rettangolo e posizionatelo dentro una teglia dai bordi abbastanza alti (32×24 sono le misure consigliate da Misya), la pirofila che ho usato io è 32×21.
Coprite con la pellicola e lasciate riposare un’altra ora o finchè l’impasto non è raddoppiato.

Eccoci finalmente al momento della cottura. In forno statico preriscaldato a 170 gradi, infornate per circa 25 minuti. Ma…anche a cottura terminata dovremo aspettare che si raffreddi, altrimenti sarà impossibile tagliarlo per farcirlo.

Nel frattempo potete preparare la famosa cremina al latte di cui sono tanti avidi nelle merendine confezionate! vi occorrono:
200 ml di latte
50 g. di zucchero
20 g. di farina
250 g. di panna
vaniglia

Mettete il latte in un pentolino, a parte preparate farina setacciata, zucchero e vaniglia. Quando il latte raggiunge il punto di ebollizione, toglietelo dal fuoco e aggiungete gli altri ingredienti. Amalgamate e rimettete sul fuoco per qualche minuto per fare addensare la cremina ottenuta. Mettetela da parte a raffreddare coperta con un pò di pellicola, come per la crema pasticcera, così eviterete di avere quella patina plasticosa.
Poi montate la panna bella fredda di frigo e incorporatela alla cremina raffreddata, mescolando le due creme con un mestolo di legno.

Adesso possiamo procedere all’assemblaggio della nostra merendina. Prendete il mega kinder e (se volete) tagliate i bordi un pò irregolari e create un rettangolo perfetto. Dividetelo in rettangoli, io ne ho fatti una decina.

PhotoGrid_1456348321030

Poi li ho divisi in tre parti e li ho farciti con la golosa cremina e taaa-daaahhh..
ecco il risultato finale!!!

PhotoGrid_1456348416305

Per fare le righine al cioccolato, ho sciolto circa 50 grammi di cioccolato fondente e ho realizzato una mini sac à poche artigianale (e anche un pò sbilenca se proprio vogliamo essere sinceri!! :D) e ho fatto tutte le righe, poi con uno stuzzicandenti ho fatto i baffetti.

Buonissime, tutta un’altra cosa rispetto alle merendine confezionate!!!per conservarle io le ho tenute in frigo e le tiravo fuori un pò prima di mangiarle.

Per questa ricetta non sono riuscita a fare tantissime foto, ma spero comunque che apprezziate e che proverete a farle a casa!!
A presto!!!

1 comment on E alla fine..Kinder Brioss sia!

  1. Flavia Misya
    febbraio 26, 2016 at 8:46 am (2 anni ago)

    Sono contenta che ti sia piaciuta la mia ricetta, grazie mille per avermi citata!