Benvenuto Novembre!!!

Ma lasciatemi parlare ancora di questo mese che ci ha lasciato da poco.
Ottobre è passato molto, molto lentamente a casa mia. Giornate calde e soleggiate, lente e rilassate, che piano piano si son fatte freschine al mattino e alla sera, accompagnandoci verso l’autunno.
Ottobre ci ha permesso di continuare ad andare a giocare al trenino in pineta, abbiamo raccolto le prime foglie che cadevano e conosciuto un nuovo simpatico amico, che adesso abita in India!
Ottobre mi ha messo definitivamente di fronte alla nuova Laura. Dentro di me, durante tutto il corso dell’anno, si è fatta spazio una donna più tranquilla e consapevole, una donna che ha passato tante tempeste negli ultimi anni della sua vita, ma che con l’aiuto di tanti personaggi è riuscita ad uscirne, leggermente ammaccata, ma con tanta voglia di ripartire.
Ottobre, insieme a un malessere fisico che mi accompagna da mesi, ha tirato fuori quella voglia di stare bene, quella voglia di ri-prendermi lo spazio che anche io mi merito nel mondo, abbattendo il muro della sfiducia nella medicina, che da sempre fa parte di me e della mia famiglia di origine. Oltre a me stessa, devo ringraziare i miei zii, che invece mi ripetono costantemente che la prevenzione e l’agire tempestivamente è la miglior soluzione. E dunque, la sto facendo mia!!!
Ottobre, infine, mi ha ridato quella voglia di mettermi in gioco: ho tanti, tantissimi progetti da portare avanti. Ma, tempo al tempo, vi racconterò tutto.
Lo stare bene nel fisico e nella mente penso si rispecchi anche nel blog, dove sono molto più attiva, in casa si sperimenta e si assaggiano dolci, torte e tanto altro, e piano pianino, ogni ricetta troverà il suo posto!!

“Oggi, intanto, vi racconto questa torta alla zucca!” 

Tutti conosciamo la torta alle carote, che mi piace tantissimo, ma che non ho più avuto modo di preparare. Non so nemmeno perché..anzi potrebbe essere la prossima protagonista di un post!
Ora è tempo di zucche. Sotto forma di zuppa, risotti, sformati, zucche di Halloween, zucche decorative, insomma..la nostra amica zucca si presta per fare tantissime cose e le varietà presenti sul mercato non fanno altro che invogliarne l’acquisto, quindi, mi son detta: proviamo a fareuna torta!
Cerca di qua e di là, nel web, tra i blog che seguo, e poi all’improvviso, mi imbatto in questa ricetta di ChiaraPassion, una blogger di IFood e sono persuasa che sia proprio quella che cerco.

In quattro e quattr’otto, mi appresto a cuocere la zucca, io l’ho cotta al vapore, nella ricetta originale viene cotta nel microonde (penso che il risultato sia lo stesso..non saprei, io il microonde ce l’ho…in veranda.. in attesa di essere un giorno usato 😀 :D)
Per evitare di cucinare una schifezza e buttare tutto via, ho dimezzato le dosi dell’originale…ma sapete come vanno queste cose: ne fai poca, è strabuona! ne fai tanta, è una schifezza..
Stavolta è andata come la prima che ho detto, e ho pure aggiunto un tocco mio..

Gli ingredienti (liberamente interpretati):

200 g. di zucca cruda
90 g. di farina di quinoa
25 g. di farina di mandorle
90 g. di zucchero di canna
50 ml di olio di vinaccioli (olio di semi di arachidi nella versione originale)
1 uovo
10 g. di cremor tartaro (o lievito bio)

A scelta potete aromatizzare con:
cannella
zenzero
scorze di arancia/limone
Vaniglia

Nella prima torta che ho preparato ho messo cannella e zenzero, e leggermente pizzicava! la seconda volta ho messo un po’ di cannella e le scorze di limone (non trattato).

Il procedimento.

Mai torta fu più facile. In una ciotola mettete le farine, lo zucchero, il lievito, le spezie, le scorze. In un’altra ciotola invece mettete l’olio, la purea di zucca e l’uovo.
Poi incorporate piano piano gli ingredienti secchi a quelli liquidi e il gioco è fatto.
Imburrate e infarinate la teglia che userete per la torta, se usate le mie quantità, dovrete usare una teglia piccolina o stampi per muffin; se fate la ricetta con le quantità intere, allora una teglia per dolci da 22/24 cm dovrebbe essere perfetta.
Infornate nel forno già caldo, a 170 gradi, per circa 20/25 minuti (controllate con lo stecchino, deve essere asciutto quando lo estraete dalla torta).
Per il dolce “grande” ci vorranno almeno 40 minuti; per la versione muffin, invece sui 10/15 minuti.

Nel momento in cui scrivo questo post, ho già replicato questa ricetta 3 volte e il risultato è sempre ottimo!!esattamente come prometteva ChiaraPassion!!!

A presto per una nuova ricetta!
E come sempre, se provate a replicarla, lasciatemi un commento!!

Loulou

2 comments on “Novembre: tempo di riflessioni, tempo di torte alla zucca!!!”

  1. Ciao Laura, ti ho letta poco fa da Giuliettina e il tuo commento tra i molti stupendi che hanno reso il suo penultimo post ancora più bello di quanto già non fosse, mi ha colpita proprio. Quindi, cosa che non facevo più ormai da tempo, ho cliccato sul nome corrispondente, e sono venuta a trovarti qui… Che bello conoscerti, una bella sensazione, e quindi grazie, stiamo tutte lavorando alla “nostra voce” secondo me, e la tua suona molto bene, anche “di primo acchito” ;).
    Ciao ciao e a presto! 🙂

    • Ciao Rossella!!torno oggi nel “dietro le quinte” del mio blog e trovo il tuo commento..che dire: mi sono commossa!!Grazie di cuore <3 di essere passata dal mio blog a dare un'occhiata e a lasciarmi questo messaggio, che nel mio cuore risuona tantissimo!!!Emozionata come una bambina, continuo a pensare che questo mondo dei foodbloggers mi sta dando davvero tanto, prima di tutto perché sto conoscendo tante bellissime persone come Giulia e come te, e poi perchè mi dà l'opportunità di crescere e migliorare!!
      Grazie ancora!a presto 😀

Comments are closed.