Eccomi qua!!!ce l’ho fatta!!ho comprato una nuova teglia, perciò ho preparato un nuovo dolce e quindi un nuovo post!
Il dolce che vi presento oggi è estremamente semplice e di facile realizzazione.
Si tratta di un ciambellone all’arancia, la prima volta che l’ho preparato ero in Francia, a Parigi, e lavoravo in un concept store che si chiamava Ethicando e, piano piano, iniziava a farsi strada dentro di me l’idea che la pasticceria era moooolto interessante ai miei occhi!
Su questo fantomatico dolce aleggiava la leggenda che non lievitava, che il forno non funzionava,che l’impasto veniva male. ..quindi raccolta la sfida, ho cercato una ricetta nel web (e mi scuso con la proprietaria o il proprietario della ricetta, perché non ho assolutamente idea di dove l’ho trovata!) e l’ho preparata. Il risultato è stato un vero successo..non tanto per la bontà, ma in quanto ero riuscita a creare una vera ciambella!!
Il sapore era delizioso e per renderla ancora più golosa, preparai una crema pasticcera delicata, profumata all’arancia, per accompagnarla.
In questo caso, ho preparato giusto il dolce..mentre il mio adorabile marito intratteneva il nostro adorato pargolo. E alla velocità della luce ho mescolato gli ingredienti e fatto qualche foto!
PhotoGrid_1448980587176

Cosa occorre per preparare la torta:
320 g. di zucchero bianco (o di canna)
330 g. di farina
4 uova
170 g. di olio di mais o di semi
170 g. di succo di arance spremute
1 bustina e 1/2 di lievito
scorze di arancia
zucchero a velo

PhotoGrid_1448980772593

Come sempre, il primo fondamentale passaggio è incorporare zucchero e uova, fino ad ottenere un impasto cremoso. Poi mettiamo l’olio, il succo e le scorze. A questo punto aggiungiamo la farina e per ultimo il lievito.

PhotoGrid_1448980939261

Prima di aggiungere il lievito, di solito, preparo già la teglia, ben imburrata e infarinata.
E poi via in forno, a 180 gradi per circa 40 minuti. Poi, come sempre, dipende dal vostro forno 😉!
Per verificare che sia ben cotta, inserite uno stuzzicadenti e se risulterà asciutto, allora la vostra ciambella è pronta!
Lasciarla cuocere più del dovuto, potrebbe asciugarla troppo, quindi vi consiglio di controllarla spesso. Eccola appena sfornata!!
PhotoGrid_1448981072343

Quando si sarà raffreddata, potrete aggiungere lo zucchero a velo (io non ce l’avevo in casa) oppure servirla con una crema (prossimamente la preparo e la posto!)

Infine, dopo averne mangiata quasi la metà da sola (perché al marito questo tipo di dolce non piace) ho provato a fare un esperimento. Ho tagliato 5/6 fette, spesse circa 1 cm, e le ho messe in forno a biscottare a 160 gradi, per quanto tempo..credo una decina di minuti, ma sono andata a occhio!il risultato è stato ottimo, una vera delizia. Peccato che non sono riuscita a fare nessuna foto..
Comunque queste buonissime fette sono state apprezzate anche dal marito 😀!!
Incredibilmente buone con la marmellata (nel mio caso, di lamponi) e anche al naturale inzuppate nel caffè e latte al mattino!!!

PhotoGrid_1448980208281

E per oggi vi saluto..sperando di tornare molto presto con una nuova ricetta!!!

Loulou