Crea sito

Panini al latte in versione Coniglietti Pasquali!Auguri!!!

Sabato mattina una mia amica mi invia una video ricetta con protagonisti alcuni simpatici dolcetti a forma di coniglietto pasquale e mi propone: si fanno?
Io stavo giustamente valutando che cosa preparare per Pasqua, e l’indecisione oscillava tra la classica crostata di cioccolato e riso o qualcosa di salato.
Sfortunatamente (o fortunatamente, boh..ancora non saprei),negli ultimi tempi ho dovuto per forza di causa maggiore ridurre il consumo dello zucchero, il che giova alla salute e alla bilancia, ma non all’umore..e quindi mi son data alla panificazione.
A questo proposito volevo provare una ricetta di panini al latte, così ho unito l’utile al dilettevole e i coniglietti pasquali, da dolci son diventati salati!!
L’importante è avere le mani in pasta!!! 😀 😀 😀

Come sempre, è almeno una settimana che leggo ricette di panini al latte e alla fine, ho scelto la versione del Cucchiaio d’Argento che trovate qui , modificandola. Ovvio.

Gli ingredienti:
350 g. di farina tipo 1 grani teneri antichi Miracolo
155 g. di farina tipo 1 bio
30 g. di zucchero di canna bio (ricetta originale ne mette 80 g.)
300 ml di latte
12 g. di lievito di birra (ricetta originale 10 g.)
sale (ne ho messi due cucchiaini da caffé rasi)
50 g. di burro pomata

Per spennellare:
1 uovo (Nella ricetta originale per spennellare usano solo il tuorlo e 30 ml di latte)

Come procedere:
ho messo il latte in un pentolino per intiepidirlo, ho aggiunto il lievito e l’ho fatto sciogliere. Poi ho versato tutto nel recipiente della planetaria e ho aggiunto lo zucchero e il burro. Ho mescolato un po’ per far sciogliere e amalgamare gli ingredienti e poi poco a poco ho incorporato la farina.
Ho lasciato la planetaria in funzione per circa 10 minuti, in modo che il gancio impastasse bene tutti gli ingredienti e poi ho rimosso l’impasto e l’ho adagiato in un’altra ciotola leggermente oliata.
L’ho lasciato lievitare 3 ore circa, come indicato.

Dopodiché, ho rimosso l’impasto e mi son divertita a creare i miei simpatici coniglietti; ne sono venuti 6, più 4 piccoli panini. L’occhio è un uvetta passa.
Ho lasciato lievitare altri 30/40 minuti e nel frattempo ho acceso il forno a 180 gradi, ventilato.

Per quanto riguarda la cottura, nel mio forno erano pronti in circa 15 minuti. Bisogna fare molta attenzione altrimenti si rischia di seccare troppo i panini, quindi suggerisco di controllarli almeno un paio di volte prima di ultimarne la cottura.

Il risultato è stato ottimo sia dal punto di vista estetico (sono sempre così modesta!:D) che dal punto di vista del gusto. Si sono conservati bene per un paio di giorni, e bisogna tenere conto che ha fatto tempo brutto e quindi c’era molta umidità (poi soprattutto a casa mia…l’umidità non ci abbandona mai :D).
Stasera ne ho mangiato un altro e devo dire che era ancora soffice (terzo giorno).
Sicuramente come per i buns (panini da hamburger), penso che possano essere congelati e tirati fuori al bisogno. Per questa volta io non ho congelato nulla perché sto svuotando il freezer per procedere all’eliminazione degli iceberg presenti al suo interno, ma la prossima volta ne preparo una scorta!

E con questo nuovo post, vi auguro buonanotte e a presto!!

Come sempre, se provate la ricetta, avete suggerimenti, volete lasciare un saluto..io ne sarò felice!!!

Loulou

Comments are closed.